alienazione | Musei

Museo delle Scienze di Valencia, contro l’alienazione

June 20, 2017
Museo delle Scienze Valencia

A volte si desidera partecipare agli eventi, ma non si è mai invitati. Così ci si sente esclusi e messi da parte da ogni divertimento. Quando però siamo noi a non voler partecipare a niente, a sentirci indifferenti verso gli stimoli esterni, allora la situazione è diversa. Nel primo caso si è emarginati dagli altri. Nel secondo siamo noi stessi a estraniarci dall’ambiente esterno, sviluppando un senso di alienazione.

senso di alienazione

Per ovviare al senso di alienazione, occorre una strategia mirata, possibilmente che contempli un viaggio in Spagna. Sarà il Museo delle Scienze Príncipe Felipe a Valencia a farvi vedere le cose da un’altra prospettiva e aiutarvi a tuffarvi nella realtà.

Non resta che paritire per cavalcare (metaforicamente) l’onda di vetro e acciaio del Museo delle Scienze!

 

La Città delle Arti e delle Scienze

La periferia della città di Valencia non è più la stessa dagli anni ‘90. Quando il governo locale e la comunità Valenciana decisero di recuperare l’area situata tra il fiume Turia e l’autostrada. L’ambizioso progetto portò alla nascita della modernissima Città delle Arti e delle Scienze. Un luogo talmente innovativo che si è recentemente trasformato nel set della serie di fantascienza Doctor Who.

Museo della scienza di Valencia

Ma cos’ha di straordinario questo complesso da far atterrare perfino il TardisIl Museo delle Scienze è il luogo ideale per scoprire l’universo delle innovazioni scientifiche e tecnologiche, interagendo con tutto ciò che è esposto.

Il museo dove comprendere il mondo attorno a noi

L’immensa galleria dell’edificio, disegnato dall’architetto valenciano Santiago Calatrava, è un luogo divertente e pieno di stimoli, dove l’apprendimento avviene tramite la sperimentazione diretta.

Ad accogliere il visitatore c’è il motto: “È vietato non toccare, non sentire, non pensare”, cui è impossibile rimanere indifferenti. Esprime la filosofia del museo, concepito per educare e stimolare il pensiero critico, attraverso esperienze interattive, coinvolgenti e accessibili a tutti.

L’impressionante architettura in vetro, acciaio e cemento armato si ispira alla forma di un’onda (riflessa nelle vasche d’acqua).

Museo delle Scienze Valencia Musealmente

Dove ogni sala è un inno alla scienza e all’uso della ragione, il visitatore è libero di vagare alla scoperta di quello che più lo incuriosisce.

Un grande pregio di questo polo didattico è la coerenza tra contenitore e contenuto. Gli eleganti spazi dialogano apertamente con natura, scienza e arte, per favorire la divulgazione scientifica e tecnologica.

Lo spazio espositivo, benvenuti nel futuro

Al primo piano si trovano solitamente mostre temporanee interattive dove i visitatori possono provare in prima persona gli esperimenti per scoprire come funziona il mondo.

Qui è situata la grande scultura alta 15 metri che rappresenta la spirale del DNA e il gigantesco Pendolo di Foucault, che penzola a 34 metri d’altezza.

Museo delle Scienze Valencia DNA Musealmente

Al secondo piano il percorso si snoda in una lunga sequenza cronologica dedicata alla vita e alle ricerche condotte da tre importanti premi Nobel: il medico Santiago Ramón y Cajal, il biochimico Severo Ochoa e l’immunologo Jean Dausset.

L’incredibile “Foresta del Cromosoma” si trova invece al terzo piano. Espone 127 moduli interattivi alla scoperta del DNA umano.

Qui, tra possenti dinosauri si scoprono i metodi di ricerca adottati da paleontologi e geologi per spiegare com’era il mondo 250 milioni di anni fa.

Infine, per gli amanti dello spazio, c’è anche una mostra interattiva sulle fasi di preparazione al lancio nello spazio, creata in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea. 

Se il senso di alienazione non è ancora scomparso arrivati a questo punto… forse è il caso di autospedirvi nello spazio, alla ricerca di nuovi stimoli. Oppure fare uno squillo a Doctor Who!

doctor who phone

 

Curiosità e suggerimenti

Da non perdere l’elettrizzante sezione dedicata alle invenzioni scientifiche di Nikola Tesla. Qui lo scienziato è rappresentato come icona della cultura pop.Tra film e fumetti, ci si chiede come sarebbero accolte le sue invenzioni al giorno d’oggi? Un esilarante cartone animato mostra Tesla intento a spiegare le sue idee agli investitori della Silicon Valley.

Museo delle Scienze Valencia Musealmente

Ispirandosi alla hollywoodiana “Walk of Fame”, nel museo è presente la “passeggiata degli scienziati”. Sul pavimento sono incastonate le stelle con i nomi dei più importanti scienziati legati al museo.

Indossate scarpe comode!

La Città delle Arti e delle Scienze è veramente una città nella città. Sole poche ore non sono sufficienti per visitare tutto il complesso. Serve almeno una giornata intera per vedere anche l’Emisferico, l’Oceanografico, il Palazzo delle Arti Regina Sofia e il giardino Umbracle.

Museo delle Scienze Valencia

Come arrivare al Museo delle Scienze di Valencia

Il Museo delle Scienze si trova nel complesso della Città delle Arti e delle Scienze, a Valencia. In Avda. del Professor López Piñero n. 7.

Il museo si può raggiungere in autobus (n.1, 13, 14,15, 19, 35, 95, 40) e metro 3 e 5 (fermata Alameda) distante 15 minuti a piedi. Prevede una fermata qui difronte anche il bus turistico rosso Hop-On Hop-Off.

Per saperne di più: Ciudad de las Artes y las Ciencias

 

Summary
Museo delle Scienze di Valencia, contro l'alienazione
Article Name
Museo delle Scienze di Valencia, contro l'alienazione
Description
Il Museo delle Scienze di Valencia è un luogo divertente e pieno di stimoli, dove l’apprendimento avviene sperimentando. Raccomandato contro l'alienazione.
Author
Publisher Name
Musealmente

Leave a Reply