crisi esistenziale | Siti archeologici

Templi di Hagar Qim e Mnajdra, perfetti per le crisi esistenziali

May 12, 2017
Templi Hagar Qim e Mnajdra

Se vi state chiedendo dove andare nel bel mezzo di una crisi esistenziale, ho la risposta che fa per voi: visitate i templi di Hagar Qim e Mnajdra, sull’isola di Malta. Sarete abbastanza lontani da casa, ma non troppo, in caso di ripensamenti dell’ultimo minuto.

Disagio crisi esistenziale

L’unica consolazione di una crisi esistenziale è sapere che tutti ne hanno almeno una nella vita. Di solito le prime avvisaglie arrivano da un generale senso di apatia e indifferenza verso le attività quotidiane. Alla scarsa motivazione si aggiungono i dubbi su se stessi e su cosa si vuole fare nella vita. Tra un “chi sono io?” e un “che senso ha tutto ciò?”si può scegliere di lasciare tutto così com’è, oppure mettere una certa distanza tra l’identità in cui non ci si riconosce più e partire alla ricerca di se stessi.

Arrivando qui, forse non troverete le risposte alle vostre domande esistenziali. Ma sarà sicuramente il luogo ideale per prendervi una pausa dal rimuginio, interrompere le elucubrazioni e semplicemente… apprezzare di esistere.

Nel caso l’archeologia non sia tra le vostre passioni, il contesto suggestivo dei due templi vale comunque il viaggio. E già che siete nelle vicinanze, proseguendo più a sud verso la costa, potrete raggiungere l’altro noto sito naturalistico di Blue Grotto.

Blue Grotto - Malta

Seguire una strada già tracciata, che vi porta verso le scogliere a strapiombo del Mediterraneo, potrebbe esservi di gran conforto. Se la giornata è ventosa, ancora meglio, i pensieri che vi affliggono potrebbero venire spazzati via.

 

I templi preistorici più evocativi d’Europa

I templi megalitici di Hagar Qim e Mnajdra sono tra i monumenti più antichi e meglio conservati al mondo, eretti probabilmente tra il 3600 e il 2500 a.C. Unicum nel panorama della preistoria del Mediterraneo, i templi sono eccezionali non solo per la loro grandezza, ma anche per la complessità e l’originalità di costruzione. Basti pensare che per costruire il tempio di Hagar Qim è stato impiegato un monolite lungo 7 metri e pesante circa 20 tonnellate!

Tempio di Hagar Qim e Mnajdra- Malta

Eretti a pochi metri l’uno dall’altro, i templi di Hagar Qim e Mnajdra sono caratterizzati da piante differenti. Gli interni sono formati da camere semicircolari, comunicanti tra loro. Originariamente, entrambi dovevano essere pavimentati da grandi lastre di pietra globigerina e dotati di apposite coperture, ormai crollate.

Qual era la loro funzione?

Gli studiosi hanno preso in considerazione diverse ipotesi per spiegare la funzione dei templi e le soluzioni tecnologiche usate per spostare i giganteschi monoliti, ma ancora oggi non si hanno certezze. L’ipotesi più accreditata è che fossero concepiti come luoghi di culto autonomi. Dalle ricerche condotte nel sito di Mnajdra, si è ipotizzato che questo tempio potesse servire da osservatorio astronomico, in grado di calcolare con precisione solstizi ed equinozi, stabilendo così una sorta di calendario ante litteram.

Nel tempio di Hagar Qim (il più conservato tra i due) sono stati ritrovati anche interessanti reperti archeologici.  

Monoliti del Tempio di Hagar Qim e Mnajdra - Malta

Se i caldi colori dei monoliti non sono sufficienti per farvi stare meglio, lasciatevi conquistare dalla bellezza dell’arido paesaggio isolano. Volgendo lo sguardo sul mare, noterete il roccioso isolotto di Filfla. Prima di diventare una riserva naturale, fu usato come bersaglio durante l’addestramento delle forze armate britanniche. 

La scoperta del sito archeologico risale al 1839 e, dal 1992, è riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco

 

Curiosità e suggerimenti

Visitate il complesso dei templi nel tardo pomeriggio, al calare del sole, quando l’atmosfera diventa più suggestiva. I caldi raggi del tramonto si riflettono sulle pietre dorate e il mare diventa di un blu profondo. Il paesaggio circostante vi darà la sensazione di essere approdati su un’isola deserta.

Per meglio capire la storia di questo importante sito archeologico, che nel 2017 sarà raffigurato sulla moneta da 2 €, consiglio la visita guidata o di noleggiare un’audioguida alla biglietteria. Nel caso non ne possiate più della contemplazione delle pietre e vi venga fame, sopra il parcheggio c’è un ristorante.

Prima di percorrere i 700 metri che uniscono il tempio di Hagar Qim a quello di Mnajdra, potete seguire il sentiero che conduce al mausoleo di sir Walter Congreve, monumento in memoria del governatore inglese di Malta, scomparso nel 1927, che si fece seppellire in mare.

Paesaggio a Malta al tempio di Hagar Qim e Mnajdra

 

Dove si trova e come arrivare ai templi di Hagar Qim e Mnajdra

Il sito archeologico dei templi di Hagar Qim e Mnajdra si trova nel villaggio di Qrendi, sul versante meridionale dell’isola di Malta. I due templi sono poco distanti l’uno dall’altro. Il sito si può raggiungere in auto o con l’autobus 74 dal terminal di La Valletta, fermata Hagar Qim Park (pronuncia “hagiar im”).

 

Per saperne di più: Heritage Malta

Summary
Templi di Hagar Qim e Mnajdra, perfetti per le crisi esistenziali
Article Name
Templi di Hagar Qim e Mnajdra, perfetti per le crisi esistenziali
Description
Dove andare in caso di crisi esistenziale? La meta ideale si trova a Malta, tra i templi più evocativi d'Europa di Hagar Qim e Mnajdra.
Author
Publisher Name
Musealmente

Leave a Reply