Budapest | Diario di Viaggio

5 cose imperdibili da fare a Budapest – Diario di Viaggio (Seconda Parte)

July 22, 2017
Diario di Viaggio - 5 cose da fare a Budapest

La capitale dell’Ungheria mi ha conquistato per la sua eleganza, l’offerta culturale e gli splendidi paesaggi. Nella prima parte del diario di viaggio ho raccontato le mie prime impressioni arrivando a Budapest e qualche dritta su come cavarsela in città con trasporti, lingua, valuta e wi-fi. Prima di recarmi mi ero fatta un’idea generale delle cose da fare e da vedere, però molti dei posti che poi sono diventati i miei preferiti inizialmente non li avevo neppure inclusi nell’itinerario di viaggio, per questo parlerò di cosa non perdersi assolutamente a Budapest.

Visita del Parlamento di Budapest

Il Parlamento di Budapest è un edificio spettacolare da ogni punto di vista. Se siete rimasti a bocca aperta dell’architettura neogotica all’esterno … aspettate di vedere l’interno! Vi dico solo che furono applicati ben 40 chili d’oro per abbellire le sale. Consiglio a tutti la visita guidata perché la ricchezza delle decorazioni lascia sbalorditi. I tour sono in diverse lingue, compreso l’italiano.

Faccaita del Parlamento di Budapest

Ci sono voluti circa 19 anni per costruire questo capolavoro di eclettismo storico, divenuto simbolo della capitale ungherese. Il progetto è stato concepito alla fine dell’800, con la facciata principale rivolta verso il Danubio, ma l’entrata ufficiale da piazza Kossuth. Il maestoso edificio doveva ospitare i poteri centrali dello stato.

Il Salone d’onore

Salone d'onore Budapest

 

La Camera dei Deputati

Camera dei Deputati Budapest

 

Nel Salone della Cupola non è permesso fare fotografie, però vi posso raccontare che al centro della sala è custodita da due soldati la corona di Santo Stefano. La cupola sembra altissima, anche se il tetto interno è molto più basso rispetto la cupola esterna.

Durata e costo della visita

La visita guidata del Parlamento dura circa 45 minuti. Sarete accompagnati da una guida esperta in piccoli gruppi. Il prezzo del biglietto per i cittadini UE è di circa 8 euro.

Come comprare i biglietti

Avete due opzioni per comprare direttamente i biglietti:

  • Alla cassa del Centro Visitatori del Parlamento (è un piano interrato sulla destra dell’edificio centrale). Correte però il rischio di non trovare più posto all’orario che preferite.
  • Prenotare e acquistare online da questo sito ufficiale che vi permette di scegliere l’orario e la lingua che preferite per il tour. E’ indispensabile stampare la ricevuta che vi inviano subito via email, dopo l’acquisto. Il codice a barre all’interno è il vostro biglietto di ingresso. (ho visto che offre lo stesso servizio anche parlamentobudapest.com). Per informazioni più dettagliate visitate il sito inglese del Parlamento.

 Visita guidata del Teatro dell’Opera

Teatro dell'Opera Budapest

Lo straordinario Teatro dell’Opera di Budapest è un edificio in stile rinascimentale, arricchito da decorazioni barocche (marmi e dorature in abbondanza, direi). Inaugurato nel 1884, il teatro compete per bellezza all’Opera di Vienna (sapeste quanto ha rosicato l’imperatore Franz per questo. La guida vi spiegherà tutta la storia!).

La visita guidata è possibile tutti i giorni dalle ore 15.00 in diverse lingue, compreso l’italiano. Non perdetevi l’occasione di entrare in uno dei teatri lirici più belli del mondo!

Quanto dura la visita del Teatro dell’Opera di Budapest

Le visite durano circa 40 minuti. Il biglietto si può comprare direttamente alla cassa. Se volete fare fotografie all’interno dovete pagare un sovrapprezzo.

Piazza degli Eroi

Nel centro della Piazza degli eroi, in ungherese Hősök tere, potrete ammirare l’eclettico monumento a semicerchio del Millenario. E’ stato eretto per commemorare la conquista magiara del Bacino Carpatico nel 1896. Sulla colonna centrale si trova l’arcangelo Gabriele, ai lati sono disposte le statue di bronzo di sette personaggi famosi della storia ungherese.

Piazza degli Eroi Budapest

Ogni anno la Piazza più grande di Budapest ospita il concorso ippico nazionale, per un’immersione nella storia del Paese. Ai lati si trovano il Museo di Belle Arti e la Galleria di arte contemporanea Műcsarnok.

 

Bastione dei Pescatori

Il Bastione dei Pescatori sembra uscito da un libro di fiabe. Assomiglia a un’antica e fantastica costruzione medievale dai simboli nascosti. Dico sembra perché è stato costruito nel 1905 semplicemente per ammirare il panorama della città. Questo dettaglio di certo però non rende meno affascinante questo posto che merita decisamente una vista.

E’ opera dell’architetto Frigyes Schulek e prende il nome dalla corporazione che difendeva questo tratto delle mura in epoca medievale. Dalle sette cupole avrete una vista indimenticabile che abbraccia tutta la città. Le migliori vedute del Parlamento sono solitamente scattate da quassù.

 

Un giro al Mercato Centrale tra street food, spezie e souvenir

E’ definito il mercato coperto più bello d’Europa. Costruito nel 1896 è diventato uno dei luoghi più frequentati per comprare frutta, verdura, spezie di ogni genere. Sono tantissime le bancarelle di artigianato locale che vendono costumi folkloristici, tovaglie ricamate e soprattutto di cibo. Potete fermarvi a mangiare un tipico piatto ungherese (folla di turisti permettendo).

Per concludere

Queste sono secondo me cinque cose imperdibili da fare assolutamente a Budapest. Spero vi possano tornare utili per decidere il vostro itinerario di viaggio. Organizzando bene il tempo si possono fare anche in un unico weekend. Nel caso aveste già fatto queste cose, com’è stata la vostra esperienza? Mi piacerebbe sentire le vostre impressioni nei commenti qui sotto oppure su Twitter e Facebook.

Concludo dicendo che Budapest ha anche un’incredibile offerta museale! Alcuni sono inevitabilmente la cura perfetta per i più svariati disagi, perciò non perdetevi i prossimi post.

 

Leggi anche Diario di Viaggio di Budapest (Prima Parte)

Summary
Article Name
5 cose imperdibili da fare a Budapest
Description
Cinque cose da fare assolutamente a Budapest. Ecco perché la capitale dell'Ungheria mi ha conquistato per la sua eleganza, l’offerta culturale e gli splendidi paesaggi.
Author
Publisher Name
Musealmente

Leave a Reply